Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Triathlon 17

«Ieri a Termoli abbiamo potuto assistere ad una grande giornata di sport: il Triathlon Olimpico Città di Termoli terzo Trofeo Avis ha portato in città oltre un centinaio di atleti ed i loro team. L’evento è stato indubbiamente una carta vincente per il turismo riempiendo la città di persone provenienti da ogni parte d’Italia». 
Esprime soddisfazione il Presidente del Coni Molise Vincenzo D’Angelo per l’evento sportivo che il 12 settembre ha animato il lungomare nord della città adriatica. 
«Non è semplice organizzare eventi di questa portata - aggiunge D’Angelo - e non lo è ancor di più in questa fase storica in cui non siamo ancora usciti dalla pandemia Covid. Proprio per questo il nostro plauso va a tutti gli organizzatori ed in particolare a Filippo Mancini (delegato locale per la FiTri) che, nonostante le tante difficoltà riscontrate nelle diverse fasi organizzative, non si è perso d’animo ed ha portato a termine con tenacia il suo obiettivo. Mi preme fare un appello a tutte le istituzioni che in questo momento hanno l’onere e l’onore di regolamentare e controllare le organizzazioni degli eventi sportivi: nel pieno rispetto delle regole diamoci tutti insieme una mano per far ripartire lo sport in Molise. Molti eventi infatti rischiano di non potersi concretizzare a causa delle tante difficoltà. Abbiamo totale comprensione e rispetto delle regole, che servono a proteggerci dal rischio contagio, ma ci sembra che anche ieri durante lo svolgimento della manifestazione in circostanze simili si creavano assembramenti senza alcun tipo di controllo. Abbiamo piena fiducia e rispettiamo il lavoro delle Forze dell’Ordine e degli addetti alla sicurezza e siamo sempre al loro fianco nel dare una mano affinché si possano continuare a realizzare le manifestazioni sportive della nostra regione».